Contattaci Abbonati Redazione Mappa del sito Chi siamo
sei qui: home | > archivio > informazioni per il paziente > schede profilo farmaci
Ceftazidime
es. Glazidim, Spectrum, Starcef
1. Cosa è e a cosa serve

E' un antibiotico in grado di uccidere i batteri responsabili di molte infezioni. Appartiene al gruppo delle cefalosporine. Può essere impiegato per curare alcune gravi infezioni, in particolari categorie di pazienti (ad esempio in pazienti in cui le difese immunitarie non sono efficienti o la terapia con un altro antibiotico sia fallita).

2. Come si usa

Opportunamente diluito, e previa accurata disinfezione della cute, va iniettato intramuscolo profondamente. Somministrare ad intervalli di tempo regolari, in genere ogni 8-12 ore o secondo prescrizione del medico. In casi piu' gravi il farmaco va somministrato per via endovenosa, dopo opportuna ulteriore diluizione e sotto stretta sorveglianza del medico. La durata del trattamento dipende dal tipo di infezione che viene trattata e dalla sua gravità. In genere la durata non supera i 7-10 giorni.

3. Cosa dire al medico
  • Segnalare i farmaci che si stanno assumendo; se si hanno malattie gravi ai reni; se si è sofferto in passato di "allergie" a farmaci (in particolare a penicilline) o di malattie quali eczema, asma, orticaria.
  • (Per le pazienti): segnalare se si è in gravidanza o se si sta allattando.
4. Possibili disturbi

Oltre agli effetti benefici ogni farmaco può comportare alcuni effetti indesiderati. Questo farmaco è in genere ben tollerato; talora però possono comparire disturbi quali: dolore nella sede d'iniezione intramuscolare, flebite nel sito di iniezione endovenosa (iniettare molto lentamente), nausea, vomito, diarrea lieve, prurito all'area genitale e anale, rossore o bolle sulla pelle. In caso di diarrea grave o di grave eruzione cutanea rivolgersi al medico. In caso di reazione allergica (respirazione difficoltosa, gonfiore alla bocca e alla lingua, prurito intenso e estrema debolezza) rivolgersi immediatamente al Pronto Soccorso. Segnalare al medico eventuali altri disturbi ritenuti imputabili all'assunzione del farmaco.

5. Conservazione

A temperatura ambiente, in un luogo fresco e al riparo della luce, salvo diversa indicazione riportata dal produttore. Non utilizzare il farmaco se l'etichetta indica che è scaduto. Tenere in luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglietto illustrativo. La soluzione ricostituita va utilizzata entro 18 ore se conservata a temperatura ambiente ed entro 7 giorni se conservata a + 4°C.


 
 
 
informazioni sui farmaci - drug and therapeutics bulletin - sani & in forma - la bussola - interazioni tra farmaci - compatibilità tra farmaci e soluzioni infusionali
chi siamo - mappa del sito - abbonati - contattaci

International
Society of
Drug Bulletins

Copyright © 2002-2014 - Informazioni sui Farmaci - Farmacie Comunali Riunite - R.E. - Divisione informazione scientifica
tel: +39(0522)543450 - fax: +39(0522)550146 - e-mail: info@informazionisuifarmaci.it - P.IVA. 00761840354